Comprare l’auto fa bene alla salute

Acquistare un mezzo di locomozione è sempre stato, continua ad esserlo, un passo importante.

Spesso spaventati dai soli costi accessori (carburante, tasse, assicurazione, pedaggi, parcheggi, ecc) e non dallo stesso costo d’acquisto! È proprio così, questi i principali ragionamenti e preoccupazioni, inseriti in un contesto d’incertezze attuali e future, rappresentano il vero momento di crisi volta a frenare le vendite.

Però, se uno ragionasse solo sulle proprie esigenze e possibilita’ ESATTE, capirebbe che aggiornare il proprio veicolo, conviene sempre, a lui ed alla Natura!

Una vettura nuova, significa:

– appagamento/realizzazione personale

– maggiore tutela per se è per i cari

– minor inquinamento emesso e subito

– maggior comfort di bordo

– maggiore affidabilità in ogni situazione

– maggior versatilità = miglior utilizzo

– minori costi di carburante

– adeguati o decrescenti costi assicurativi

– adeguati o decrescenti costi manutentivi

Diesel, Benzina, Ibride, Elettriche, sono egualmente valide agli scopi di chi le sa scegliere perché le restrizioni che verranno, non saranno solo folklore politico bensì momenti di miglior utilizzo privato e pubblico dei mezzi; sentire di blocchi che a breve metterà questa o quella città, fa solo capire che coloro che ne hanno la possibilità di farlo, non sanno di cosa stanno parlando, passi il blocco delle vetture anziane, ma le recenti continueranno a circolare…

Certo, se queste città offrissero una mobilità ai limiti della perfezione, sarei il primo ad abbandonare l’auto, ma se ancor oggi, parte dei vettori di trasporto pubblico non rientrano neanche in quelle famose restrizioni, …e tutto dire!

Le tecnologie vanno avanti, quello che compri oggi è buono e rimarrà tale fin quando lo vorrai utilizzare, sappi però che le classiche ed ulteriori nuove offerte di mobilità (mezzi pubblici, condivisioni, ncc) ci portano in un futuro non rappresentato dal normale modo di ragionare, fino ad ieri valido, ma basato su nuovi valori; ricercati stesso da noi e non imposti da leggi cadute dal cielo…

In conclusione: spendi e sii contento, al resto pensaci quando (se) arriva il problema con la consapevolezza che ci saranno sempre dei professionisti che riusciranno a risolverlo.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.